Vai a sottomenu e altri contenuti

Servizio trasporto scolastico

  • Il servizio di trasporto scolastico è istituito come intervento volto a concorrere alla effettiva attuazione del diritto allo studio per assicurare la frequenza scolastica degli alunni, la sperimentazione e l'innovazione didattico-educativa. E' realizzato dal Comune nell'ambito delle proprie competenze stabilite dalla L.R. n. 31/84 e successive modifiche e dal D.M. 31.01.1997, compatibilmente con le effettive disponibilità di bilancio.

Requisiti

Possono fruire del servizio gli alunni iscritti alle scuole materne statali, elementari e medie dimoranti in località disagiate, fuori dall'aggregato urbano principale o, se all'interno, a non meno di 2 km dalla Scuola di appartenenza come previsto nei ''Criteri e modalità di attribuzione delle sovvenzioni sul diritto allo studio della L.R. 31/84 approvate con deliberazione della Giunta Regionale n. 5/6 del 03/02/2000.

Costi

L'erogazione del servizio di trasporto scolastico prevede la contribuzione a carico delle famiglie al costo del servizio, ai sensi dell'articolo 10 della L.R. 31/1984 in base alle singole condizioni economiche. La quota di compartecipazione alla spesa richiesta alle famiglie degli utenti che usufruiscono del servizio di trasporto scolastico è stabilita annualmente con delibera della Giunta Comunale, nell'ambito della determinazione delle tariffe e dei servizi a domanda individuale, secondo i seguenti principi: - misura di contribuzione in base a fasce calcolate in proporzione al reddito familiare di appartenenza; - pagamento intero costo del servizio per i non residenti, secondo le modalità stabilite in convenzione col Comune di residenza; La contribuzione annuale potrà avvenire: anticipatamente in un'unica soluzione, in rate trimestrali anticipate o in rate mensili anticipate. E' previsto uno sconto del 10% della quota annuale dovuta per chi provvederà a versarla in un'unica soluzione ad inizio anno scolastico. E' previsto uno sconto del 5% della quota trimestrale dovuta per chi provvederà a versarla ad inizio di ogni trimestre. Il servizio è da intendersi gratuito per gli studenti in situazione di invalidità/handicap certificata. L'eventuale inutilizzo anche parziale del servizio e/o per periodi lunghi o prolungati nel tempo, senza la formale disdetta di cui all'articolo precedente, non comporta riduzioni o esoneri nel pagamento dovuto. CRITERI DI ESENZIONE Sono previsti i seguenti criteri di esenzione: a) Esenzione 100%: .- per le famiglie che abbiano sia disagiate condizioni socio-economiche, certificate dal Servizio Sociale del Comune, sia un reddito inferiore al minimo vitale stabilito annualmente con determinazione del Direttore Generale dell'Assessorato Regionale per Igiene, Sanità e Assistenza Sociale. - per gli alunni portatori di handicap; b) Riduzione del 50%: per le famiglie che abbiano più di un figlio che usufruisce del servizio. La riduzione si applica a partire dal 2° figlio. Per maggiori dettagli consultare il Piano tariffario approvato con Deliberazione GC n. 81 del 2021 e ss.mm.ii.

Normativa

La presente normativa definisce le modalità di erogazione del servizio di trasporto scolastico:

- Legge Regionale 25 giugno 1984 n. 31;

- Deliberazione Giunta Regionale 3 febbraio 2000 n. 5/6;

- Decreto del Ministro dei Trasporti 31 gennaio 1997;

- Circolare del Ministero dei Trasporti 11 marzo 1997;

Documenti da presentare

  1. Documento di riconoscimento in corso di validità
  2. Modello ISE/ISEE in corso di validità al momento di presentazione dell'istanza, rilasciato dall'INPS o da un CAAF autorizzato, per chi intende usufruire delle fasce di riduzione o esenzione.

Incaricato

Dott. Simone Carta

Tempi complessivi

30
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto