Vai a sottomenu e altri contenuti

Dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà

Dichiarazioni sostitutiva dell'atto di notorietà:

Tutti gli stati, fatti e qualità personali non autocertificabili con dichiarazioni sostitutive di certificazioni possono essere comprovati dall'interessato, a titolo definitivo, mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. Si possono ad esempio dichiarare: chi sono gli eredi, la situazione di famiglia originaria, la proprietà di un immobile, ecc.
La dichiarazione che il dichiarante rende nel proprio interesse può riguardare anche stati, fatti e qualità personali relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza. La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà non può contenere manifestazioni di volontà (impegni, rinunce, accettazioni, procure) e deleghe configuranti una procura.
Qualora risulti necessario controllare la veridicità delle dichiarazioni, nel caso in cui gli stati, i fatti e le qualità personali dichiarati siano certificabili o accertabili da parte della pubblica amministrazione, l'amministrazione procedente entro quindici giorni richiede direttamente la documentazione all'amministrazione competente. In questo caso, per accelerare il procedimento, l'interessato può trasmettere anche attraverso strumenti informatici o telematici, copia fotostatica non autenticata dei certificati di cui egli sia già in possesso. Le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà non richiedono alcuna autenticazione da parte del pubblico ufficiale quanto siano contestuali ad un'istanza.

In questo caso l'interessato deve presentare la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà:

a) unitamente alla copia non autenticata di un documento di riconoscimento (nel caso di invio per posta o per via telematica);
b) firmarla in presenza del dipendente addetto a riceverla (nel caso di presentazione diretta).

Requisiti

Possono ricorrere alle dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà i Cittadini italiani, Cittadini dell’Unione Europea, Cittadini di paesi extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno, limitatamente ai dati attestabili dalle pubbliche amministrazioni italiane.

Costi

Non ci sono costi.

Normativa

DPR 28.12.2000, n. 445. Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa.

Circolare MI.A.C.E.L. n. 15/92 del 12.8.1992. Rilascio certificati anagrafici.

DPR 26.10.1972, n. 642. Disciplina dell'imposta di bollo.

Direttiva n.14/ 2011 - Adempimenti urgenti per l'applicazione delle nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive di cui all'articolo 15, della legge 12 novembre 2011, n. 183

Incaricato

Gian Paolo Stocchino; Marina Melis

Tempi complessivi

In tempo reale.

Note

Attenzione a non effettuare dichiarazioni non veritiere! L'amministrazione pubblica può provvedere d'ufficio ad accertare la veridicità di quanto dichiarato dal cittadino. É evidente che le norme, semplificando l'azione amministrativa, vogliano anche creare fra Pubblica Amministrazione ed cittadino rapporti di fiduciosa collaborazione.

Il rilascio di dichiarazioni non veritiere è d'altra parte punito ai sensi del Codice Penale e delle Leggi Speciali in materia.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Atto di notorietà Formato rtf 46 kb
Atto di notorietà ( per autenticazione di copia) Formato rtf 45 kb
Certificazione generica Formato rtf 41 kb
Iscrizione in albi o elenchi della pubblica amm.ne Formato rtf 40 kb
Iscrizione in associazioni o formazioni sociali Formato rtf 40 kb
Iscrizione in Ordine professionale Formato rtf 40 kb
Posizione obblighi militari Formato rtf 40 kb
Qualità di studente Formato rtf 41 kb
Qualità di pensionato e categoria di pensione Formato rtf 40 kb
Stato di disoccupazione Formato rtf 40 kb
Stato di disoccupazione e iscrizione collocamento Formato rtf 41 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto